Telefonino.net network
Win Base Win Adv Win XP Vista Windows 7 Registri Software Manuali Humor Hardware Recensioni Blog Download Foto
INDICE SEZIONE NEWS WEB NEWS SOFTWARE PUBBLICITA'
Azureus - Bit torrent

Made by Ghandalf
Introduzione

Da un po' di tempo a questa parte si fa un gran parlare di FileSharing, principalmente per i problemi legati all'attività illegale connessa al P2P. Ultimamente, come molti di voi avranno notato, molti server "storici" della rete e2DK sono scomparsi e svariati attacchi agli utenti a livello nazionale ed internazionale hanno portato il P2P illegale sulla bocca di tutti e alla ribalta su diverse testate giornalistiche online. Esiste, è sempre esistito, un FileSharing perfettamente legale, sulla rete e2DK viaggiano molti file coperti da copyleft che possono essere scambiati senza porsi alcun problema.

Un esempio per tutti è la distribuzione di molte distro GNU/Linux attraverso i canali del FileSharing: diverse distribuzioni per garantire il download di iso spesso oltre i 3GB si affidano ai software di FileSharing, in particolare a bittorrent, quest'ultimo garantisce velocità di download pari, se non superiori, a quelle offerte dagli stessi repository online FTP ed HTTP.

La tecnologia è informaticamente  "vecchia", nasce nel 2002 grazie all'idea di Bram Cohen che ha rilasciato il codice sorgente in Python con la BitTorrent Open Source License. Questo ha permesso un'ampio sviluppo del protocollo con la nascita di diversi client disponibili per MS Windows, MacOSX e GNU/Linux.

In questo articolo parleremo di Azureus, un client bittorrent disponibile per diversi sistemi operativi; diamo una rapida occhiata al funzionamento della rete bittorrent.


Come funziona Bittorrent

Bittorrent, come lo stesso nome suggerisce, è un torrente di bit che vengono scambiati tra diversi "nodi". I nodi possono essere seed o peer, nel primo caso posseggono una copia completa del file, nel secondo caso ne posseggono solo alcune parti. Sia i peer che i seed contribuiscono al torrente di bit. Nel caso di bittorrent, esattamente come per la rete e2DK, è necessaria la presenza di un server per tracciare i contenuti in rete, in particolare sul server risiedono i tracker che si occupano di gestire il download e l'upload di un particolare file da e per i vari client. Per avviare un download si utilizzano dei piccoli file di testo con estensione .torrent che, tra le altre, contengono informazioni sui tracker da contattare per i download, sulle varie parti in cui è diviso il file e le informazioni per il controllo dell'integrità delle parti scaricate. Rispetto una classica rete e2DK scaricare un file dalla rete bittorrent vuol dire scaricare contemporaneamente le diverse parti da numerosi nodi (seed e peer) appartenenti allo stesso swarm - su cui torneremo più giù - ottenendo alte velocità di download, maggiori saranno i nodi da cui si scarica contemporaneamente maggiore sarà la velocità. A questo punto diventa chiaro come il numero di seed e di peer sia determinante, è inoltre importante che ogni nodo oltre che scaricare offra una buona quantità di dati in upload. Un problema comune alle reti e2DK è la presenza dei cosiddetti leecher (sanguisughe, parassiti), utenti che scaricano e che non lasciano scaricare, oppure che scaricano un singolo file sconnettendosi immediatamente senza dare la possibilità ad altri di scaricare lo stesso file; la rete bittorrent risolve questo problema in due modi:

  1. mentre si scarica un file lo si fa anche scaricare, le parti complete di ogni file in download sono rese immediatamente disponibili agli altri nodi dello swarm
  2. il Rapporto di condivisione: questo rapporto (upload/download) fornisce un numero che deve essere il più vicino possibili all'unità, più è vicino all'unità meglio si scarica, più è vicino allo 0 peggio si scarica sino ad arrivare al ban dai tracker
Due sono anche i limiti percepiti dall'utente che passi da un sistema emule-based ad un sistema azureus-based:
  1. la ricerca dei file torrent (quindi dei file disponibili per il download) non è presente direttamente nel client: bisogna appoggiarsi a sistemi di ricerca esterni, generalmente siti specializzati che ospitano migliaia di torrent
  2. bittorrent è tanto più efficace tanti più seeder e peer sono disponibili per un singolo file: file recenti hanno un'alta disponibilità, file più "vecchi"  possono essere difficili da scaricare poiché poco disponibili
 

 In evidenza Registrare la TV da iPhone e iPad



Nel Web in WinTricks
Copyright © 1999-2012 Master New Media s.r.l. p.iva: 02947530784
COPYRIGHT . PRIVACY . REDAZIONE . STORIA . SUPPORTA
 

Warning: include(/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php) [function.include]: failed to open stream: Permission denied in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/software/azureus.html on line 212

Warning: include() [function.include]: Failed opening '/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php' for inclusion (include_path='.:/usr/share/php:/usr/share/pear') in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/software/azureus.html on line 212